lunedì, Dicembre 6, 2021
HomeGiornaleDiritti civiliPrima regola: odia tutti, calpesta tutti!

Prima regola: odia tutti, calpesta tutti!

-

Ciao, mi chiamo N…, sono una ragazza di tot anni e vivo da qualche parte. Mi piace molto esprimere il mio parere e dire sempre ciò che penso in tutti i casi. Oggi volevo parlare con voi dei comportamenti che una persona dovrebbe seguire nel mondo del Web, in poche parole farò un mio decalogo personale.

  • Di’ ciò che pensi
    Al giorno d’oggi è giusto avere la libertà di esprimere il proprio parere, ad esempio se una persona posta su Instagram una foto che non è di mio gradimento, io sono libera di scrivere nei commenti che quella foto non mi piace, con un linguaggio anche volgare perché mi sembra giusto così e non sopporto le persone che fanno commenti ipocriti.
  • Insulta

    culture a confronto

    Insultare è una forma di linguaggio, ci rende aggressivi e maleducati, questo si sa, ma in certi casi è necessario offendere perché alcuni se lo meritano. Un esempio che possiamo fare è quello delle ragazze che si mettono a fare i video su Tik Tok; se non sanno né ballare né cantare perché devono fare questi video? Si rendono solamente ridicole e se vengono criticate se la sono cercata.

  • Condividi subito Le persone sono libere di mandare e condividere foto, video, post, documenti che vogliono, se sono in rete è anche per questo. In molti casi è successo che in rete sono state diffuse foto di ragazze nude oppure foto provocatorie mandate in privato al proprio ex o a un’altra persona, ma che poi sono diventate pubbliche su internet. Se una ragazza decide di farsi una foto del genere o uno scatto provocante per poi mandarla a qualcuno, poi è ovvio che queste foto girino in rete, quindi doveva pensarci prima ed essere pronta a ogni tipo di conseguenza.
  • Body Shaming Un corpo deve avere una forma giusta, non deve essere né troppo magro né troppo ciccione, se in rete le persone postano foto del loro fisico ed è brutto, merita di essere criticato, non si dovrebbero mai postare foto del proprio corpo se non è veramente bello.
  • Razzismo

    persona denigrata a derisa dal web

    Bisogna distinguersi dalle persone di colore, seriamente c’è gente che le apprezza? Sono degli animali, devono essere portati allo Zoo oppure utilizzati come degli schiavi, come si faceva un tempo, infatti ogni volta che vedo una foto loro in rete mi viene un “urto” pazzesco, dovrebbero toglierli da internet.

  • LGBTQ+ Loro sono altri sbagli della natura affiancati alle persone di colore, discriminarli su internet è un bene, bisogna fargli capire che non è normale amare una persona dello stesso sesso, bisogna curarli.
  • Non replicare, offendi Nessuno può permettersi di contestare la mia opinione e se qualcuno lo fa deve essere insultato pesantemente e bisogna fargli capire che lui o lei è dalla parte del torto, anche se non è così.
  • l’amo delle fake news

  • W le fake news Raccontare cose non vere alle persone è molto divertente ed è un buon modo per diventare famosi, ricevere visualizzazioni e like, magari anche per fare qualche soldo.
  • Cyberbullismo Il bullismo in rete è divertente e giusto, se tu sei uno sfigato/a, brutto/a, obeso/a, anoressico/a e altro è ovvio che poi tutti ti prendano in giro sia dal vivo sia dietro uno schermo, aggredire determinate persone nascondendosi dietro un telefono è più bello che farlo dal vivo!
  • Anonimi sempre Cercare di tenere tutti i comportamenti precedenti in anonimo. Spesso questi sani principi che ho elencato sono ritenuti ingiustamente sbagliati e infatti potrebbero provocare delle gravi conseguenze, il mio consiglio è creare più profili fake per poter portare avanti la propria carriera di “hater” senza essere scoperti.

PS: ti ha dato fastidio quello che hai letto? Anche a me che l’ho scritto, tutti questi punti li ritengo intollerabili, indegni e inaccettabili e non penso nulla di quanto ho elencato; eppure ogni giorno apro i miei social e li trovo applicati, uno dopo l’altro.

Niki Tariverdi,1B FMT

IMPERDIBILI

Edgar Allan Poe

Edgar A. Poe; la leggenda che non muore mai

Nel 1830 è sorto un astro letterario, destinato a mantenere la sua fama fino ai giorni nostri; Edgar Allan Poe, lo scrittore a cui...