15.1 C
Vigevano
martedì, Ottobre 4, 2022
HomeGiornaleTecnologiaDiscord, la piattaforma di comunicazione per gamer

Discord, la piattaforma di comunicazione per gamer

-

Discord è una piattaforma di origine statunitense che consente generalmente alle persone di tutto il mondo di scrivere o parlare uno con l’altro. La sua popolarità è attribuita alla sua enorme varietà di community; in altre parole, una collettività i cui membri interagiscono tra loro principalmente tramite Internet, scambiandosi opinioni e informazioni che possono diventare vere e proprie discussioni, potenzialmente con tutto l’insieme delle persone (la community, appunto).

Discord è nata con l’obiettivo di permettere la comunicazione tra gamer (appassionati di videogiochi) e farli chiacchierare mentre giocano allo stesso gioco; quest’applicazione con il tempo è diventata popolare anche in altri ambiti, poiché consente di gestire grandi gruppi di persone e permette di passare in maniera piuttosto fluida dalle chat scritte alle chiamate e alle videochiamate. Tuttora la maggior parte delle persone che usano questo mezzo di comunicazione è costituita da videogiocatori, poiché questo software permette di trasmettere le attività di gioco in streaming per i propri amici, di chattare mentre si eseguono gli streams; i vantaggi principali sono la poca latenza e l’alta stabilità.

Le conversazioni sono all’interno di “server”, i quali possono essere pubblici (cioè tutti possono entrare senza autorizzazione del proprietario della community; ciò è diffuso nei grandi server di giochi molto utilizzati), oppure possono essere privati e in questo caso vi si accede soltanto su invito. Tutti i server sono divisi in “canali” che possono essere testuali (dove si scrive) o vocali (utilizzati per le chiamate); per esempio, si può creare un canale per le chat, uno per postare foto/video, uno per le regole del server, etc… esistono poi ovviamente anche le chat private, in cui si può scrivere o parlare privatamente con una singola persona o un gruppetto.

Moltissimi youtuber e influencer hanno aperto un server Discord per rimanere in contatto con i loro fan, oppure per inviare direttamente delle notifiche agli utenti quando postano video sui propri social network.

Discord è diversa dalle app di chat come WhatsApp e Telegram, perché è molto più complessa e strutturata e consente di avere accesso a comunità di sconosciuti, ma è diversa anche dai social network come Instagram e TikTok, perché è basata interamente sulla comunicazione diretta,

non ha una bacheca da scorrere e non ha un algoritmo che seleziona i contenuti da mostrare agli utenti.

Il servizio di Discord è gratuito e non si affida alla pubblicità, ma vende abbonamenti mensili o annuali che consentono agli utenti di ottenere alcune funzionalità in più, tra cui videochiamate ad alta definizione e la possibilità di condividere file di grandi dimensioni (la versione gratuita consente la condivisione di file da 8 mb, mentre l’abbonamento più costoso consente di caricare file fino a 100 mb). Inoltre l’abbonamento mette a disposizione due “Server boost”, che servono a “potenziare” un server: quando un server riceve abbastanza potenziamenti, tutti gli utenti che vi partecipano ricevono dei benefici, come per esempio emoji personalizzate e chiamate ad alta definizione.

Nicholas Radici, 4A SIA

imperdibili
scopri di più

Il professor Mussini: «DaD male minore, ma a scuola serve il contatto umano»

Tanti studenti e insegnanti sono da ormai un anno costretti alla didattica a distanza, perciò abbiamo chiesto al prof. Guido Mussini e a uno...